I figli degli uomini

26 02 2008

Questo film segna un nuovo record: eravamo in 2. Io e la codirettrice. Gepo ha dato forfait all’ultimo secondo per cause di forza maggiore e Domenico è stato vinto dal sonno.

Il film ci era stato caldamente consigliato non ricordo bene da chi. Premetto che non amo le distopie e questo genere di fantascienza in particolare. Bella la regia, ma a mio avviso, un pò carente la storia. Il regista mette in risalto i toni di grigio e fa buon uso della telecamera a mano in un paio di scene. Purtroppo la storia lascia un pò a desiderare, ponendo troppo l’accento sulla fuga e poco su tutto il resto. Il finale è risolutivo per le sottotrame ma non per la trama principale. Il film tuttavia non è banale, anche se a tratti è pesante.

voto: 6 – 6.5

A breve cercheremo di battere il record. Ognuno vede un film a casa sua.

il direttore





Il forno e il sondaggio

24 02 2008

forno.jpg

Per la proiezione di domani avevo programmato di fare un fottuto dolce o quantomeno una merda di torta. Ma in settimana si è rotto il forno, e questa volta pare per sempre. Tanto da indurre il vecchio spilorcio che mi generò alcuni anni addietro a comprarne un altro, che arriverà lunedì o martedì. La prossima proiezione quindi avverrà ancora a secco ma, siccome ne vorrei fare un’altra sempre in settimana, vedrò di farmi perdonare sperimentando pure il nuovo forno.

Vediamo di fare le cose per bene insomma.

E per ora mi pare non solo tutto, ma addirittura troppo.

il direttore





Le colline hanno gli occhi (peggio per loro!)

5 02 2008

Dopo una piccola pausa, eccoci di nuovo qui, con tante novità. Abbiamo perso ormai quasi tutti i pezzi del cineforum e rimangono soltanto i fedelissimi, o i disperatissimi, a seconda dei punti di vista. E’ infatti partito anche Carlo alla volta della capitale. Sti cazzi. Spero non rischiamo di perdere anche il nostro presidente onorario Teodoro che ancora devo scrivere l’epitaffio.

Ma torniamo al film. Il cineforum questa volta ha fatto tappa a casa Gepo. Abbiamo deciso di vedere film decenti dato che ormai sono partiti tutti quanti. Tra 4 film disponibili abbiamo scelto questo, per questioni di durata. La trama non è troppo complessa. In New Mexico hanno fatto degli esperimenti nucleari dal 1945 al 1962, e gli abitanti della zona hanno subito delle mutazioni. Essendo incazzati dal ’62 perchè vivono come dei terremotati nelle miniere, squartano i passanti con l’aiuto di un sedicente ma poco dentato benzinaro.Il film conferma subito quello che è soltanto un’ipotesi di tutti gli spettatori: secondo me questo film è una cacata mostruosa. Lo è. Ettolitri di sangue, neanche un sussulto o un disgusto. Pura noia. Consigliato solo agli appassionati di picconate in testa. Buone le patatine GS. Il dolce continua a restare teoria, e mi dispiace.

il direttore