Quasi-pausa estiva

29 07 2008

Questa comunicazione giusto per dire che dato il caldo, il sole, il mare, le vacanze, il cineforum è andato un pò in secondo piano. In compenso si continua ad andare a cinemi, cinemi all’aperto, drive-in, paste de nata fatte a casa (e a caso) e mangiate al cinema, e puttanate così. Per il momento quindi si potrebbe decidere di chiudere la stagione del cineforum, per poi valutare una riapertura a settembre. Sono rimasti fuori solo 4 film: Velluto blu, Tideland, Mistery train e Daunbailò (questi due in lingua originale).

graditi commenti, max discerezione, no perditempo

ciao Gepo

il direttore

Annunci




American splendor

9 07 2008

che poi è la storia di Harvey Pekar autore del celebre fumetto americano, il cui fumetto a breve vedrà la luce anche in Italia, ed era ora direi. Molto simpatica la regia, originalissima, mischia la finzione alla realtà, con frequenti incursioni nel set, l’autore nei panni di se stesso oltre che in quelli di narratore e il sempre ottimo Paul Giamatti. Molto belle anche le sequenze tipo tavola di fumetti, o la scena in cui all’attore si affianca la sua versione disegnata. Ammetto che forse mi aspettavo qualcosina in più, e che forse in certi punti il film si infiacchisce, poggiandosi sempre sullo stesso punto: la situazione del protagonista e il suo carattere particolare. Nel complesso un film piacevolissimo, originale e consigliato. Qualcuno ha sonnecchiato. Ringrazio tutti per la partecipazione, ma la prossima volta non vi portate le zanzare da casa che io ne ho già parecchie di mie.

Per la cronaca, il film in questione è in lingua originale, ma ho scaricato i sottotitoli, siccome l’insegnante di inglese mi aveva detto che era abbastanza difficile. Dopo averlo visto, direi che non era poi tanto difficile, lo potevo vedere con i sottotitoli in inglese, anzichè quelli in italiano…

ho preso l’esame, Enrico non scrivere più sul blog (vedere il post Planet Terror)

il direttore





Planet terror

2 07 2008

Dopo i ripetuti mal di testa di Serena, e soprattutto dopo la Samaritana (successo della critica ma non del pubblico del cineforum), abbiamo visto Planet terror. Il film di Rodriguez è una sorta di parodia dei B-moovie sugli zombie, ma a tratti sembrava la gaiola la domenica… non riesco comunque a non considerarlo come una versione parodistica e grottesca, per quanto non sia stato pubblicizzato assolutamente così.

Mi è davvero difficile scrivere qualcosa di sensato visto che ho studiato per tutto il giorno e sto chattando con il maestro e ho mangiato pure troppo. Ma in sintesi: il film è molto divertente, oltremodo splatter e volutamente esagerato. …e poi che dialoghi! Per gli amanti del genere è imperdibile, se vi aspettate una cosa seria rinunciate.

Da segnalare: la temperatura polare a casa mia, poichè abbiamo l’aria condizionata troppo forte, le patatine al formaggio e l’assenza di cani assassini di nome Teo.

saluti

il direttore